La mia biografia

Sono nato in ospedale a Lucerna, in Svizzera nel 1966 con un parto naturale cefalico. Dal 2000 in poi mi sono confrontato in diversi modi con l’impronta della nascita sulla mia vita, sulle scelte fatte e sulle malattie che ho dovuto affrontare. Era un processo di rinascita che mi ha portato dove sono oggi, sempre più consapevole di chi sono, di cosa ho bisogno e cosa posso dare agli altri.

Per esempio ho capito che cosa mi ha spinto a studiare ingegneria ambientale a Zurigo dal 1987 al 1991: per far piacere a mio padre che sperava tanto di avere un figlio che portasse avanti la sua azienda. Ho vissuto 12 anni da ingegnere con tante preoccupazioni, paure e stress – non ero al posto giusto, non era il mio talento! Mi stavo ammalando!

Nel momento più buio della mia vita, nel 1998 ho conosciuto Polarity che non mi ha solamente guarito dal malessere acuto ma che mi ha aiutato a superare questa crisi e ho cominciato così a prendere la vita nelle mie mani. Confrontandomi con la mia nascita e uscendo piano piano dal suo condizionamento ho acquistato maggiore capacità di fare le scelte adeguate a me! Nel 2000 ho deciso di cambiare la mia professione. Nel 2004 ho preso il diploma di Polarity a Zurigo, riconosciuto dal sistema sanitario svizzero. Per me Polarity è ancora oggi l’approccio di riferimento che ritengo essere il più completo perché integra tutti gli aspetti umani – fisico, energetico, emozionale, mentale e spirituale.

Il cambiamento della mia vita coincideva con il trasferimento in Italia, a Bologna nel 2004. Successivamente ho preso la laurea in fisioterapia a Bologna nel 2008 per meglio integrare il lavoro con Polarity nel sistema sanitario italiano.

Ho lavorato come fisioterapista in diverse strutture convenzionate dal 2009 al 2013 e contemporaneamente mi sono dedicato alla formazione del lavoro sulla nascita con Dominique Degranges, Graham Kennedy, Ray Castellino e Karlton Terry. Loro mi hanno insegnato quanto e come la vita pre e perinatale condiziona la vita e come si può modificare tale impronta. Ritengo che sia un lavoro determinante per la guarigione.

Avendo imparato un approccio olistico ho sempre avuto il desiderio di approfondire anche gli altri aspetti della salute. Infatti scelsi di fare la mia tesi di laurea in fisioterapia con il professore Ercolani, del dipartimento di psicologia clinica sull’argomento “Il contributo della relazione tra fisioterapista e paziente all’efficacia della cura”. In seguito ho approfondito l’aspetto psicologico con delle formazioni in Somatic Experiencing® , Focusing e PEAT. Mi hanno dato ulteriori strumenti per lavorare con la psiche.

Inoltre mi sono sempre interessato della fisica quantistica, delle neuroscienze e della medicina alternativa. Quando ho letto il libro di Gerhard Kluegl “Quantenland: Aurachirurgie – die Medizin der Zukunft hat begonnen” (trad.: paese quantistico: aurachirurgia – la medicina del futuro ha cominciato) sono stato spinto a partecipare alle sue formazioni in Svizzera nel 2016. Ho imparato a lavorare con l’informazione nel campo energetico dell’uomo, a cancellare informazioni karmiche fino a fare terapia nell’aura. Siamo sulla soglia di poter fare delle “magie”, consapevolmente – grazie all’applicazione della conoscenza della fisica quantistica in medicina. Una grande svolte per la medicina del futuro e per la possibilità di guarire.

La mia passione di informarmi su tutti gli aspetti dell’essere umano, mi ha portato a seguire un gruppo di antroposofia con il quale studio le opere di Rudolf Steiner. Grazie a questo studio ho potuto ampliare e rendere più preciso il mio lavoro sul corpo astrale e spirituale. Ritengo nascere e morire come due momenti molto indicativi della vita che hanno tante similitudini e soprattutto sono convinto che la vita non finisce con la morte e non viviamo solamente una vita, ma tante – anche parallele.

Dal 2012 vivo a Montefiascone al lago di Bolsena dove ho aperto nel 2013 uno studio fisioterapico (olistico). In questi anni passati ho capito cosa mi ha attirato in questo luogo. È la presenza di siti sacri antichi – etruschi ancora poco frequentati e quindi energeticamente molto potenti. Poggio Conte, Poggio dell’uovo, la piramide etrusca, la grotta dell’utero, le 36 nicchie per citarne qualcuno. È cresciuta così una passione di cercare questi siti per svolgere rituali di guarigione o di crescita.

Mi è venuto facile integrare queste energie sacre antiche con il mio lavoro grazia alla formazione olistica in anatomia e fisiologia con il maestro Beat Hampe in Svizzera che insegnava il tema collegandolo con le stelle e i pianeti oltre che con la saggezza antica. Ho divulgato questi aspetti in diverse conferenze e insegnandola in un corso scolastico. L’aspetto delle stelle e dei pianeti è diventato una parte integrante nelle mie terapie. Ho costruito un planetario zodiacale nel mio giardino per svolgere rituali di guarigione che sono strettamente collegati con la nascita.

E quindi torno sempre al punto d’origine della vita: la nascita. Nel 2017 ho incontrato l’ostetrica Evelina Proli con la quale ho approfondito il percorso sulla nascita. Dal 2019 offriamo percorsi individuali e in piccoli gruppi sulla nascita nei quali ognuno viene accompagnato a poter accedere alla memoria implicita, a comprendere il proprio condizionamento e a effettuare una modificazione del proprio vissuto in un processo di rinascita. Sono profondamente convinto che questo lavoro è molto efficace per migliorare la propria vita specialmente se applicato su future mamme, neonati e bambini.