Terapia pre e perinatale per bambini

I principi della terapia pre e perinatale

Siamo coscienti dall’inizio: Gli esseri umani sono coscienti, senzienti, consapevoli e possiedono un senso di Sé già dal momento del concepimento. Tale coscienza è caratterizzata da una capacità di percepire pensieri, emozioni e avvenimenti prima ancora che sia completato lo sviluppo sensoriale. Fin dall’inizio della vita, il bambino sperimenta e interiorizza ciò che la madre vive e percepisce.

La vita pre e perinatale ci forma e crea la base della nostra salute: Le esperienze del concepimento, della vita durante la gravidanza, la nascita e i primi anni dopo la nascita formano la nostra salute, il modello delle nostre percezioni principali, le strutture di credenze e i modi di essere nel mondo con gli altri e noi stessi. Quando si verificano esperienze non ottimali spesso sono alla base di problemi di salute, comportamenti di stress, difficoltà di autoregolazione, attachment, apprendimento e altri disturbi.

Risolvere e risanare: Nel lavoro sulla nascita si possono identificare le esperienze scatenanti e sostenere neonati, bambini, genitori e adulti in un processo di guarigione. Prima si interviene meglio è.

A cosa serve

Valuta e tratta anomalie fisiche o ricordi traumatici nei bambini causati dal vissuto della nascita o della gravidanza. Le anomalie fisiche si manifestano spesso al cranio o alla nuca (ma non solo) e non sempre sono visibili da fuori perché possono trovarsi nelle fasce o membrane interne. Durante un parto naturale soprattutto il cranio, la cervicale e le spalle del bambino subiscono forti pressioni e deformazioni che possono rimanere a lungo dopo il parto e causare dolori o ricordi traumatici per tutta la vita. Più difficile è stato il parto, più forti e più ampie possono essere queste impronte.

I ricordi traumatici si ritrovano nel sistema nervoso e possono causare un ampio spettro di disturbi comportamentali ed emotivi. Un parto cesareo per esempio può creare uno shock nel sistema nervoso del bambino per la rapidità o la forzatura dell’uscita. Anche la separazione dalla mamma dopo la nascita può essere stata vissuta in modo traumatico e lasciare anomalie nel sistema nervoso.

Una volta identificate, le anomalie possono essere trattate con le tecniche della terapia pre e perinatale che permettono al bambino di sciogliere l’impronta della nascita o del periodo prenatale. Le tecniche consistono nell’osservazione del linguaggio del bambino (espressione corporea, mimica, gesti, pianto) per comprendere l’origine dell’anomalia, nel sostegno della coppia madre-bambino per trovare un nuovo modo di autoregolarsi insieme e nelle tecniche manuali ed energetiche della osteopatia craniosacrale e della Polarity Terapia.

La terapia pre e perinatale permette di curare diverse patologie nell’età pediatrica. Esistono sempre più evidenze scientifiche che dimostrano la sua efficacia, inseguito qualche sito internet:

https://birthpsychology.com/

http://beba.org/

http://www.castellinotraining.com/

https://emersonbirthrx.com/

I seguenti patologie possono essere trattati con la terapia pre e perinatale:

Disturbi strutturali: plagiocefalia, torcicollo, cifosi, lordosi, scoliosi

Difficoltà di allattamento

Disturbi viscerali: stipsi, reflusso, coliche, enuresi, dismenorrea

Disturbi del sonno

Il pianto inconsolabile

Predisposizione ad infezioni ORL: raffreddore, otite, rinite, sinusite, faringite, tonsillite

Disturbi respiratori: asma, bronchiolite, apnee del sonno

Disturbi oculari: strabismo, miopia, ipermetropia, astigmatismo

Disturbi orofacciali: malocclusione, bruxismo

Ritardi dello sviluppo: neuromotorio, linguaggio, cognitivo, comportamento